lunedì, marzo 14, 2011

Netflix, il modo Web 2.0 di guardare la TV



Netflix è un modo Web 2.0 di fruire del principe dei media tradizionali: http://www.netflix.com/

Te ne stai seduto sulla poltrona, accendi la TV, cerchi il contenuto che ti interessa, premi play e il gioco è fatto.
Ma chi paga? Tu!
Quanto? Poco al mese (7,99 dollari), per avere la libertà di vedere il Dvd che vuoi, la serie tv preferita, il documentario introvabile. Non solo.

Quello che tu decidi di guardare lo metti automaticamente in condivisione, in modo da essere più facilmente rintracciabile dagli altri utenti.
Ma di cosa hai bisogno? Di Internet! Netflix funziona attraverso qualsiasi supporto collegabile alla TV dotato di connessione ad Internet: Xbox, PlayStation 3, Wii, PC...

Basta!
Perché uscire di casa, prendere la macchina, andare da Blockbuster e scegliere un film che non avresti voluto vedere perché, guarda caso, quello per cui avevi fatto tutta questa faticaccia è già stato affittato da un altro cliente?
Perché ingurgitare passivamente contenuti scelti per te da qualcun altro, con l'aggiunta di una buona dose di pubblicità?
Forse perché non c'è una classe imprenditoriale lungimirante e perché per arrivare a tanto sei costretto comunque a sfidare poteri forti, fortissimi. Sembra che in America, lo scorso ottobre, Blockbuster sia andato incontro ad una crisi quasi irrecuperabile, vicinissimo alla bancarotta... ma la colpa non è dell'innovazione. La colpa è dell'immobilismo.

Netflix è quello verso cui la TV dovrebbe andare. Non solo negli Stati Uniti, dove è attualmente disponibile, ma anche in Europa. Speriamo presto in Italia.

Nessun commento: