giovedì, febbraio 26, 2009

[VIDEO] Vodafone e i messaggi subliminali

I messaggi subliminali investono i destinatari cui sono rivolti con la leggerezza di un soffio di vento, ma con l'intensità di un sisma. La storia dell'uomo ne è pervasa fin dall'apparizione delle prime immagini, ed ancora oggi siamo circondati da simboli e segni nascosti nelle pieghe dei prodotti mediali. Film, pubblicità, stampe, cartelloni, Web: ovunque sia possibile utilizzare segni iconografici.

Questo video prova a dimostrare come la
Vodafone attraverso la sua pubblicità sia portatrice di un oscuro messaggio, volto a destabilizzare le masse e a perpetrare quel vecchio Nuovo Ordine Mondiale che molti hanno da tempo segnalato.

Interessante ma in alcuni passi forzato.


mercoledì, febbraio 25, 2009

Libri - Idi di Marzo, Valerio Massimo Manfredi



Idi di marzo del 44 a.C. Va in scena l'assassinio più famoso della storia, quello che probabilmente ha cambiato il destino della cultura e della società occidentali.
Caio Giulio Cesare viene ucciso in Senato da 23 coltellate, inflitte da chi più vicino gli era. I suoi seguaci, i suo adepti, coloro al quale dovevano la vita (prima sconfitti in battaglia e poi eletti commilitoni).
Già si sa quale sarà l'epilogo del romanzo, già si sa chi morirà e chi sopravviverà. Ma il libro è tutt'altro che scontato e anzi, la maestria di Manfredi nel dipingere ambientazione e personaggi fanno quasi sperare il lettore che forse Cesare alla fine si salverà.
Il Cesare descritto dal massimo romanziere storico italiano è un Cesare diverso da quello cui siamo abituati a pensare. Un uomo dal potere sconfinato, ma stanco dopo anni di guerre civili e campagne militari, che ha l'unico sogno di vedere la gente romana amica e fraterna e mai più contrapposta al suo interno.
Cesare ha addirittura i sintomi dell'epilessia, è malato ma non per questo ferreo nel valore e nello spirito, emblema assoluto della più ammirevole vis romana.

Il romanzo è davvero ben scritto e la trama si svolge, tra il 7 marzo e il 20 marzo del 44 a.C., con Publio Sestio, il braccio destro di Cesare, impegnato nel vano tentativo di far rientro a Roma, per avvisare il suo signore che è pronta una congiura ai suoi danni. Il valoroso centurione riesce ad entrare in possesso della data esatta del misfatto, ma viene ostacolato da una fitta trama di impedimenti, spie e raggiri.
Cesare deve morire e morirà, nel nome della Repubblica e della legge che vuole Roma senza padroni. Cesare riceverà 23 pugnalate dai suoi più stretti collaboratori, quelli con cui la sera prima della congiura aveva cenato assieme e riso e scherzato. Da un lato, dunque, l'onestà di Cesare e di Publio Sestio, dall'altro la viltà di Cassio Longino, Cimbro, Trebonio, Bruto e di un Cicerone perfido e turpe che agisce nell'ombra.
Nel mezzo, Cleopatra, vera mangiatrice di uomini ed approfittatrice di eventi.

Che sarebbe stato se Cesare si fosse salvato?


La scheda

Titolo: Idi di Marzo
Autore: Valerio Massimo Manfredi
Pagine: 259
Anno: 2008
Genere: Romanzo storico
Voto:
9

Valerio Massimo Manfredi

sabato, febbraio 21, 2009

VIDEO - Rissa nel campionato brasiliano

La partita Jogo Brasil Pelotas-Ulbra Canoas viene interrotta da una rissa che coinvolge soprattutto il portiere di una delle due squadre, alle prese con calci e pugni non proprio da judoka.

venerdì, febbraio 13, 2009

La punizione perfetta di Artem Koncevoj

Artem Koncevoj firma la punizione più bella e creativa della storia del calcio, durante un MTZ Ripo-Smorgon di Coppa Bielorussa. Incredibile!

video